Guarda Veneta

Mons.Andreatta benedice vendemmia Maeli

Vendemmia notturna tra i vigneti del moscato a Maeli, sopra Luvigliano, benedetta da mons. Liberio Andreatta, già a capo dell'Opera Romana Pellegrinaggi.L'alto prelato arriverà dal Vaticano nella località dei colli dei Colli Euganei,il primo biodistretto vitivinicolo d'Italia,che desta l' attenzione in quanto la zona è un territorio vulcanico rivalutato per l'alta vocazione vitivinicola. La Tenuta Maeli si estende per 13,5 ettari di cui la maggior parte è vitata a Moscato Giallo Fior d'Arancio, varietá autoctona di Moscato Giallo che nasce dall'incrocio tra un antico clone di Moscato Bianco e l'uva Chassela. Le vigne si trovano a 280 metri nelle colline di Luvigliano note come Le Terre Bianche del Pirio. Qui la componente lavica si combina con le marne bianche caratterizzando tutto il territorio. In vigneto, da sempre,si pratica il naturalismo e da un paio d'anni è in conversione biologica.In cantina vengono favorite il più possibile fermentazioni spontanee con i lieviti delle uve, limitando l'uso di solfiti.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie