Pfas:ricercatori inibiscono testosterone

L'inquinamento altera negli animali e nell'uomo lo sviluppo del sistema riproduttivo-sessuale, riducendo la fertilità. Nello studio sperimentale effettuato dal professore Carlo Foresta presso l'Università di Padova è stato individuato il meccanismo attraverso il quale i Pfas interferiscono con l'azione del testosterone, bloccando il suo recettore. Negli ultimi anni è stato ipotizzato che le sostanze perfluoroalchilanti (Pfas) possono agire come interferenti endocrini. Negli animali da laboratorio esposti ai Pfas sia in fase embrionale che post-natale, lo sviluppo del sistema riproduttivo può subire modificazioni strutturali caratterizzate da un ridotto volume del testicolo e da una riduzione del numero di spermatozoi, con conseguente riduzione della fertilità.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Guarda Veneta

FARMACIE DI TURNO